Archivi del mese: maggio 2007

Stavo per scrivere qualcosa sull’Alitalia

Ma l’avevo già fatto.

Ciò dovrebbe preoccupare me, che non ricordo commenti che ho già fatto, o l’Alitalia, che mi sorprendo raccolga ancora, non tanto potenziali acquirenti, quanto passeggeri così fiduciosi da acquistare un biglietto per un volo che non sanno se partirà?

Al di là di questo, rexer non è umano, si sa, e quindi ogni tanto ha bisogno di fermarsi per ricaricare le batterie. Può essere che per un po’ latiti, ma come le altre volte tornerà.

Annunci

10 commenti

Archiviato in dubbi, filosofia minore

L’odio è un grosso motivatore

Agli scrittori sono più utili i nemici degli amici, perché gli amici si fanno regalare una copia del loro libro per dirne bene, mentre i nemici, per dirne male, la comprano.

Pitigrilli via Le Cicale 2006

Lascia un commento

Archiviato in citazioni

La notizia di apertura dei telegiornali se veramente ci dicessero quello che è successo

Anche oggi è stata una giornata priva di eventi di rilievo per oltre 50 milioni di Italiani.

L’hanno trascorsa occupandosi delle consuete faccende domestiche, di studio o lavorative.

Hanno apprezzato la vicinanza di famiglia e/o amici e quasi tutti sono abbastanza felici, o non sono abbastanza insoddisfatti per decidere di cambiare radicalmente la loro esistenza.

Una giornata come tante altre, che nel giro di una settimana avranno già dimenticato.

2 commenti

Archiviato in fiction, filosofia minore, news

Le pubblicità di Banca Mediolanum

E’ evidente che io non faccio parte dei destinatari delle pubblicità Mediolanum perché trovo abbiano dei messaggi quanto meno bizzarri.

L’originale “la banca costruita intorno a te” con il tizio che mi disegna un cerchio sulla sabbia* (materiale che, diciamocelo, non brilla per stabilità) già non era invogliante.

Oggi poi ho visto la pubblicità per la previdenza integrativa: un signore in giacca e cravatta, e casco (ci mancherebbe), che pedala felice, braccia aperte come ali, testa indietro e sguardo felice verso l’alto.

Peccato che ricordi abbastanza da vicino analoga posa di Meg Ryan in un film, appena prima di schiantarsi contro un camion.

____________
* sì, ok, forse era sale o qualche altra sostanza. Non cambia.

4 commenti

Archiviato in comunicare, dubbi, filosofia minore

Trovare la Parola Giusta in Italiano

Si parlava tempo addietro dei problemi a tradurre certe parole.

Scopro oggi un sito dove si è cercato di trovare l’equivalente in Italiano di molti termini stranieri di uso più o meno comune. In qualche caso il risultato è interessante, in qualche altro fa un po’ sorridere, ma lo sforzo è lodevole e può essere utile ogni tanto andare a darci un’occhiata.

4 commenti

Archiviato in comunicare, comunicazioni, scrivere, utilità

C’è nessuno?

Internazionale di questa settimana traduce dal New York Times un articolo di Robin Marantz Henig sulla religione vista dagli scienziati.

Questi ultimi cercano di capire come la religione possa essere sorta da un punto di vista evolutivo. Ne escono delle riflessioni non peregrine, che valgono ben più dei 3€ del prezzo di copertina della rivista.

E’ la vecchia questione Dio ha inventato l’uomo o l’Uomo ha inventato dio?.

In questi giorni in cui la religione entra, forse, più rumorosamente del solito, volenti o nolenti, nelle nostre vite può essere utile fermarsi un attimo a riflettere sulla sua essenza, magari per uscirne più convinti di prima, chi lo sa.

2 commenti

Archiviato in filosofia minore

Strumenti per scrivere

Tanto per togliersi dalla melma comunicativa segnalo un interessate post del blog mestierediscrivere che rimanda a strumenti e pensieri sulla scrittura

Lascia un commento

Archiviato in scrivere