“Me Talk Pretty One Day” di David Sedaris

Me talk pretty one day

David Sedaris non lo conoscevo (lo so, ennesima incursione nel mondo dell’ovvio) e sarebbe anche una bella storia sapere come ci sono arrivato, ma non sono ancora pronto per questo.

Tornando a Sedaris, che è abbastanza quotato come scrittore umoristico e “di costume”, va detto che il libro in effetti suscita ben più di qualche risata.

E’ una raccolta di racconti brevi che partono dall’infanzia dell’autore come studente svogliato, all’esperienza come artista privo di talento ed imbottito di droga (che dolorosamente mi ricorda ancora una volta non potrò mai diventare neanche un passabile Scrittore. L’unica dipendenza che posso inserire nel mio curriculum è riconducibile al gelato), a insegnante di scrittura privo di credenziali, a squattrinato newyorkese, a dipendente di una società di traslochi, alle esperienze in Francia con il fidanzato, la casa da ristrutturare e le lezioni di francese.

Il tutto con frequenti riferimenti ai rapporti familiari.

Imperdibile il capitolo sulla visitatrice di New York che non è mai uscita prima in vita sua da un paesino del North Carolina.

Nel complesso il libro è godibile per quanto l’autore cerchi in tutti i modi, con successo, di rendersi umanamente antipatico.

Ci sono però dei passaggi da antologia in cui non è possibile trattenersi dal ridere ad alta voce. I capitoli sulla scuola di francese a Parigi non sono leggibili in un singolo tentativo, a meno che non riusciate a farlo con gli occhi appannati dalle lacrime, e violente contrazioni addominali.

Ho trovato anche un video di un articolo che ha scritto per esquire letto da proprio lui.

Annunci

2 commenti

Archiviato in libri

2 risposte a ““Me Talk Pretty One Day” di David Sedaris

  1. ” L’unica dipendenza che posso inserire nel mio curriculum è riconducibile al gelato”. La mia è la cioccolata, quindi nessuna speranza anche per me??

  2. Hello There. I discovered your blog the usage of msn. That is a very neatly written
    article. I’ll make sure to bookmark it and return to learn more of your useful info. Thanks for the post. I will certainly comeback.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...