C’è Baruffa nell’Aria, ovvero di PayperPost, Questioni Etiche, e Umane Tendenze

In questi giorni ci sono scambi infuocati di messaggi nel mondo dei top blogger.

Etica e uomini.

Due parole che faticano a stare nella stessa frase senza che qualcuno cerchi di allargare il colletto della camicia per allentare il disagio.

Nello specifico sembra che la scintilla che ha fatto traboccare il vaso (da Non ne ho la più squallida idea di S.Bartezzaghi) sia stata l’idea di Microsoft di spedire alcuni portatili con Vista preinstallato (se non avete idea di cosa stia parlando vivete in un mondo felice) a una serie di importanti blogger (no, rexer non ne ha ricevuti) perché, semplicemente, li provassero e sapessero dire.

Per Scoble (Ricordate? digitate Robert su google ed esce lui. Parlando di top) è tutto a posto se il blogger dichiara ad inizio pagina che ha ricevuto il materiale gratis. Per Joel Spolski (che il rifugio ha eletto, gratis, come uno dei personaggi da seguire), invece, la cosa è più complessa e dice che non si dovrebbero accettare caramelle da nessuno, conosciuti e sconosciuti. Un po’ si incarta il poverino perché, in effetti, al giorno d’oggi se fai un lavoro di relazione (cioè tutti) è ben difficile non ricevere un favore che prima o poi devi restituire.

E quando si entra in questioni etiche è un po’ come andare a passeggiare in un campo appena arato: guarda dove metti i piedi, cerca di procedere leggero, ma per quanta attenzione puoi fare alla fine un po’ di terra nelle scarpe ti resta.

E non parliamo nemmeno del PayperPost, dove fisicamente vieni pagato per scrivere un messaggio che parli di qualcosa. Sembra che da qualche giorno si debba ammettere da qualche parte, sul blog, non necessariamente in calce al messaggio, il pagamento.

Joel è più che altro seccato che la categoria perda in credibilità.

Personalmente ritengo che la credibilità te la costruisci nel tempo, operando costantemente nei binari che ti sei costruito, indipendentemente da quanti portatili ti spediscono a casa per Natale.

Può essere in effetti un problema se i tuoi colleghi non operano negli stessi binari, per cui potresti non vivere abbastanza a lungo per raggiungere la stazione ma, ehi, se avessi tutte le risposte probabilmente adesso sarei il maggior azionista di Google, o equipollente.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in filosofia minore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...