Non ne ho la più squallida idea

stefano bartezzaghi

Questo blog è innamorato delle parole e delle loro varie combinazioni.

Un passaggio in libreria non è quasi mai a vuoto. E quando si vede un libro con un titolo del genere, curato da Stefano Bartezzaghi (serve specificare?), direi che lo si prende su senza neanche guardare all’interno.

Su libri mondadori i dettagli. Io cito una frase dalla quarta di copertina:

“Se il sintomo persiste, insultare il medico.”

P.S del 18 dicembre 2006: è uno di quei libri da centellinare con gusto, ci sono delle perle non indifferenti. Visto l’autore, diciamo che non c’era da dubitarne.

Annunci

2 commenti

Archiviato in citazioni, libri

2 risposte a “Non ne ho la più squallida idea

  1. Bello. Temo che lo acquisterò. Dico temo perché sono in uno di quei periodi in cui se entro in libreria per ammazzare il tempo ne esco sempre con qualcosa in mano. Il che è positivo di per sé, se non fosse – a parte la sempre poca pecunia – che qualche volta tale periodo si incastra incidentalmente col mio periodo di lettura confusa (già descritto altrove), per cui salto da un libro all’altro senza terminarne uno, faccio casino e alla fine accumulo volumi sullo scaffale manco mai aperti.
    Ma mi piacciono queste operazioni, che sono un po’ come quelle di Bergonzoni (non tutti riusciti i suoi spettacoli ma spassosi).
    Il suo primo libro “Le balene restino sedute” – l’unico che ho letto – conteneva alcune intuizioni davvero divertenti. Sempre Mondadori, ora in economica.
    Questa una barzelletta sentita al suo ultimo spettacolo:
    “Dio e Adamo si fanno una cena luculliana, mangiano di tutto e di più e si spazzolano ogni cosa. Mentre si gongolano satolli e soddisfatti, Adamo dice: ‘Beh, bisognerà riordinare un pochino’. E Dio risponde: ‘No, non ti preoccupare, domani c’è la donna’.

  2. Agli spettacoli di Bergonzoni mi sono trovato più di qualche volta piegato in due dalle risate. Mai riuscito invece a procedere per più di qualche pagina stentata nei suoi libri.
    Non mi spiego il perché.

    E non voglio neanche cominciare a commentare sulla questione lettura confusa e libri iniziati, non finirei più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...