Come scrivete?

Quando incontro un autore non perdo mai l’occasione di chiedere come scrive.

A parte che chiedo anche ad un fabbricatore di violini come costruisce uno strumento, o ad un atleta cosa pensa mentre è in gara.

Ma vabbé, tornando alla scrittura, io, per esempio, non sono uno scrittore da prima stesura, butto giù l’idea grossolana e poi torno indietro infinite volte a spostare parole, frasi, riformulare pensieri. Lo faccio anche mentalmente, mentre cammino o corro.

La prima bozza e il lavoro finito possono essere completamente differenti. Ecco perché mi trovo molto meglio al computer, dove posso fisicamente spostare senza dover riscrivere e fare esperimenti.

Ed ecco perché non sono in grado di chattare. Né tengo aperti sistemi di messaggistica instantanea.

Ma stiamo andando fuori tema.

E voi? Come scrivete? come vi viene l’idea? come la sviluppate? preferite scrivere al computer o a penna? A casa vostra o in un caffé pieno di gente che va e viene?

Mi chiedo, con una certa apprensione, se questo sia già stato una di quelle catene di Sant’antonio per blogger.
Ovviamente l’ho persa, nel social networking sono, di fatto, un ritardato. E a volte neanche arrivo.

Annunci

2 commenti

Archiviato in scrivere

2 risposte a “Come scrivete?

  1. Anch’io scrivo di getto e poi ci ritorno sopra più volte.
    Anch’io preferisco il computer e non scrivo quasi più a penna (cosa che invece un po’ mi dispiace) e lo faccio meglio in solitaria, a casa, senza niente intorno – si vabbè, un bicchiere di qualcosa e le sigarette.
    Anch’io malsopporto le chat e non apro praticamente mai programmi di messaggeria istantanea. C’è solo un forum che frequento, ma perché conosco le persone che ci stanno dentro e perché è una delle risorse più utili per quello che faccio.
    C’è solo una cosa di cui mi rammarico. Una cosa che nel tempo più volte ho cercato di fare ma che alla fine mi riesce raramente: portarmi dietro un taccuino e appuntare situazioni, frasi, idee mentre sto in giro.
    Ho la mania dei quaderni, mi piacciono da morire, ne compro tanti di mille misure diverse. Ma poi rimangono quasi sempre intonsi.

  2. Già, bisognerebbe in qualche modo imporselo. Ma quando ti viene in mente in genere sei fuori e non hai il taccuino, quindi al massimo prendi una nota mentale, e poi te ne dimentichi.

    Mi hanno appena regalato una Moleskine. Molto bella. Non ci scriverò nulla per non rovinarla con pensieri incompleti.
    Ieri ne stavo per comprare un’altra, ma mi sono fermato in tempo per lo stesso motivo.
    Una soluzione bisogna trovarla, però, perché i tovagliolini di carta dei bar si arricciano tutti ed è veramente dura scriverci più di tre parole chiave.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...